Benvenuti

Cari Colleghi,
non è molto lontano il 2004, quando al Congresso nazionale di Pisa facemmo la prima riunione programmatica volta alla costituzione del Collegio dei Liberi Professionisti della SICPRE, e non è molto lontano il 2005, quando al Congresso Nazionale di Genova, in un’atmosfera da Love Boat, il Collegio è nato formalmente con un atto costitutivo.
Quante problematiche abbiamo dovuto affrontare: abbiamo dovuto rassicurare chi pensava fossimo degli “Scissionisti”, abbiamo dovuto convincere, e non sempre ci siamo riusciti, chi pensava che tutto ciò fosse inutile, abbiamo dovuto, e questo è giusto, spiegare più volte i perché di questa scelta, e spesso abbiamo dovuto frustare la nostra atavica indolenza e il nostro marcio individualismo per convincerci dell'enorme utilità di questo progetto che si nutre esclusivamente, però, della nostra iniziativa e di parte del nostro tempo, a vantaggio del benessere professionale di noi tutti.
Oggi, 2009, la SICPRE è composta da tre anime complementari, inscindibili ma con peculiarità distintive: i Collegi degli Universitari, degli Ospedalieri e dei Liberi Professionisti, e l'”Incoming President” è Andrea Grisotti, rappresentante di quest’ultimo, ma votato trasversalmente da tutti all'ultimo congresso di Napoli: per la prima volta nella storia della SICPRE un Libero Professionista ne diventa il Presidente!!
C’è da esserne fieri e soddisfatti: anzi no, fieri e basta: la soddisfazione porta appagamento e sazietà che noi non ci possiamo permettere in quanto siamo appena all'inizio.
Quali sono gli intenti di questo Collegio?
Probabilmente, come politica all'interno della SICPRE, quello di rappresentare gli interessi specifici di una categoria di Colleghi che, lavorando esclusivamente nella libera professione, affrontano tutti i giorni problematiche che spesso differiscono, o hanno precise specificità, dai Colleghi che svolgono il loro lavoro esclusivamente all'interno di Ospedali ed Università, ed è importante portare tutto ciò all'attenzione di tutta la società ed a quella del suo Consiglio Direttivo;
al nostro interno, vorremmo che tale Collegio potesse essere utile a tutti noi per svolgere meglio la nostra stessa professione: in parte vorrebbe essere una piccola società di servizi per tutti noi, attraverso la quale ne riceviamo benefici potenzialmente efficaci;
pensiamo al progetto di effettuare abbonamenti a riviste scientifiche per tutti noi che non godiamo dell'opportunità di biblioteche ed account universitari o ospedalieri; di sviluppare, qualora possibili, quei tentativi di convenzioni o acquisti consorziati di materiale utile per la nostra attività; pensiamo all'importanza di sviluppare iniziative e di farci parte protagonista con le Autorità per ciò che riguarda le problematiche legate alle normative farraginose e confuse regolanti la Chirurgia Ambulatoriale ed il Day Surgery, reale prospettiva presente e futura per la nostra professione; pensiamo alla possibilità di portare avanti iniziative che salvaguardino sempre più il nostro lavoro dal punto di vista legale; pensiamo alla potenzialità di organizzare o di suggerire eventi con gli argomenti che ci stanno più a cuore;
pensiamo a tante cose…, e pensiamo anche a quanto negli ultimi 10 anni sono cambiati i rapporti tra di noi: ci si parla, discutiamo, ci confrontiamo, quando non molti anni fa ci si guardava con sospetto ed i sentimenti che ci pervadevano erano esclusivamente o prevalentemente negativi: oggi condividiamo interessi con tutti.
Guardiamo l'Open Day: tutte le componenti della SICPRE insieme per un progetto comune!
E’ un patrimonio enorme che sarebbe un delitto sprecare.
Ed oggi il sito internet, ovvero il mezzo per poter fare molte di queste cose.
Ma se un po’ crediamo a questo progetto, allora investiamo una briciola del nostro tempo per farlo vivere e crescere: ne potremo ricavare solo benefici e soddisfazioni.
Auguri a tutti noi.

Ulteriori informazioni su: www.sicpre.org